Open/Close Menu Blog di Antonio Pepe - Imprenditore e Consulente per le aziende
Tutti i parametri da valutare per evitare di acquistare una casa che comprometta la tua salute e quella della tua famiglia
Oggi parliamo di un argomento che viene poco preso in considerazione dalle aziende edili e dai clienti stessi. In realtà, è uno dei più importanti.
Sappilo: acquistare casa è una delle decisioni più delicate e, probabilmente, il principale investimento della tua vita. Nonostante ciò, la maggior parte degli italiani commette molti errori. E forse li commetteresti pure tu, se non avessi una guida durante la trattativa.
Ricordati che comprare casa è un grande sforzo economico e, a volte, ci si impegna per buona parte della vita.
Scegliere un appartamento non è come andare dalla concessionaria di automobili e scegliere una macchina, dove ti fai seguire da istinto e passione. Mettere una firma su un contratto di acquisto per una casa, è una decisione che può avere delle ricadute sui tuoi prossimi venti o trenta anni di vita, un lasso di tempo in cui può succederti di tutto: nascite, partenze improvvise, divorzi, opportunità di lavoro in altre zone del mondo. Rifletti bene! Certi errori non te li puoi permettere!
Ecco perché ti dico che una casa, per te, deve essere un acquisto super razionale. Comunque, ti capisco: a volte comprare casa è una decisione più emotiva che razionale, e l’acquisto può risultare sbagliato. Sai quando risulta sbagliato? In tanti anni di esperienza, mi capitano spesso persone che in fase di acquisto sono quasi sempre interessate solo e unicamente alla metratura, alla posizione geografica, al quartiere, ai punti di interesse, senza considerare la qualità dei materiali con cui è fatta e che andranno a creare l’ambiente domestico. Certo: mi rendo conto che, quelli elencati prima, sono elementi da valutare e soppesare, ma ce n’è uno che in fatto di importanza li supera tutti. Indovina?
Si tratta dell’ambiente, del luogo fisico all’interno delle mura.

La casa infatti riveste da sempre una molteplicità di significati che vanno ben oltre l’idea di luogo fisico. Essa non è fatta solo di mobili, pareti, pavimenti, porte, tetti, finestre ma è un insieme persone, odori, colori e sensazioni.
È il luogo in cui la persona inizia a definirsi, in cui si sente al sicuro e contenuta. Dunque la casa è sicurezza, è espressione di sé, ma è anche spazio vitale, da vivere soli o da imparare a condividere con qualcun altro.

C’è addirittura una scienza millenaria originaria della Cina come il Feng Shui, il cui obiettivo è quello di favorire l’energia positiva nelle case. Questa disciplina studia come influisce su di noi ciò che ci circonda, l’influenza potente che hanno gli spazi sul nostro benessere e sulla nostra salute. Si contemplano gli elementi esterni e quelli che si trovano all’interno della casa come i mobili, i colori, e l’ubicazione delle stanze.
Ecco perché è fondamentale valutare bene l’ambiente in cui si deve vivere, perché è quello che impatterà di più sulla tua vita rispetto a tutti gli altri elementi. Sbaglio?
Tu sai meglio di me che l’ambiente di un appartamento si ripercuote sulle condizioni fisiche, quindi sul tuo stato di salute. E poi dalla dimensione fisica, dal corpo, il malessere si riflette direttamente sulla tua situazione psicologica. Questo non lo dico io, ma lo affermano tutti gli scienziati e i medici del mondo.

È inutile che te lo ricordi: la casa è uno spazio fisico, certo, ma anche emotivo, dove trascorriamo buona parte del nostro tempo. Ogni singolo elemento dell’ambiente domestico influenza la tua mente in quanto tutto interagisce e interferisce con la tua parte più profonda. Va di moda oggi l’uomo che ricerca tra i suoi obiettivi di vita il benessere come necessità prioritaria. In questa prospettiva, l’ambiente non viene considerato solo come l’insieme delle caratteristiche fisiche o architettoniche, ma viene visto anche nella sua dimensione emotiva, dove ogni cosa interagisce con la persona.
Non a caso, oggi avrai sentito parlare di psicologia ambientale, ovvero quella disciplina nata di recente che esplora le reazioni psicologiche e sociali degli individui agli ambienti fisici in cui è inserito. In altri termini, studia il rapporto tra l’uomo e l’ambiente che lo ospita (e le interazioni tra uomo e ambiente), come può essere appunto un appartamento in cui si vive o qualunque altro ambiente fra quattro mura come il posto di lavoro, oppure un esercizio commerciale in cui ti rechi spesso.
Ti ricordo inoltre che la psicologia ambientale può indagare anche situazioni problematiche come il rendimento scolastico di un bambino in base alla classe in cui si trova, o lo stato psicologico di una persona che vive in una città con un alto tasso di inquinamento. L’ambiente va quindi inteso in senso più esteso, e la scienza che lo studia deve occuparsi di qualsiasi luogo in cui qualsiasi essere umano trascorre il proprio tempo. Semplice, no?
La casa è uno spazio intimo dove devi sentirti a tuo agio. Ecco perché deve essere creata intorno a te, per te e secondo le tue esigenze di vita. Una casa creata su misura e in base alle tue necessità influenzerà in modo positivo il tuo comportamento, la tua mente e le tue emozioni. Te l’aspettavi?

Oggi devi considerarlo un obbligo morale: ricercare abitazioni realizzate con tecniche costruttive e architettoniche che promuovano in te determinati stati di benessere psico-fisico e che, come dicevo prima, siano anche in sintonia con la tua psiche.
L’innovazione in ambito immobiliare viene in soccorso a questo tipo di esigenze: una casa concepita, per esempio, con criteri di eco-sostenibilità si lega bene ai principi cardine della psicologia ambientale. Il principale campo di azione di questa disciplina, quindi, riguarderà l’individuazione e la risoluzione dei problemi ambientali all’interno di una casa, che possono compromettere il tuo benessere.

Seguimi e capirai meglio ciò che voglio dire!
Perché la tua casa diventi un luogo di assoluto benessere psico-fisico, è necessario lavorare per mettere su un progetto ad hoc.
Quando acquisti una casa o decidi di fartela fare su misura, gomito a gomito con un professionista, dovrai concentrarti sulla sua abitabilità in relazione a determinati aspetti di comfort, che a lungo andare andranno ad incidere sulla tua salute fisica e mentale.
Quello che ti chiedo è di fare attenzione ad alcuni aspetti fondamentali che possono creare un benessere duraturo attorno a te, e che si rifletteranno positivamente sulla tua psiche e sul tuo umore. Se ti ammali nel corpo, le ripercussioni sullo stato psicologico saranno una tragica conseguenza.
Vuoi qualche esempio pratico? Eccolo.
In Italia, la maggior parte delle abitazioni in cui viviamo è insoddisfacente dal punto di vista dell’efficienza energetica: molto calde in estate e piuttosto fredde durante l’inverno. Le case costruite negli ultimi decenni hanno proprio questo handicap, a differenza degli edifici più antichi i quali venivano costruiti con pareti molto spesse che permettevano (e permettono) un adeguato isolamento termico, consentendo un elevato benessere abitativo. Ma qual è il problema? Gli edifici odierni hanno pareti inconsistenti dal punto di vista del materiale impiegato, cioè sono troppo esili e poco stratificate, e quindi con uno scarso potere isolante. È un modo di costruire poco intelligente che non prende in considerazione i principi di eco-sostenibilità tanto diffusi oggi, e di cui ti parlavo prima.
C’è una soluzione a questo inconveniente?
Certo: esiste un sistema di costruzione innovativo, brevettato da me, chiamato semplicemente P55, frutto di anni di studi e sperimentazioni di tecnici specializzati. È una muratura perimetrale da 55 cm, realizzata con intonaco di calce e gesso, e blocchi di tufo di Montescaglioso. Esso permette bassa dispersione di calore, basso consumo energetico, risparmio su bollette, alta durabilità nel tempo, alto isolamento acustico, influenza positiva sul clima termo-igrometrico, alta resistenza al sisma, alta traspirabilità, correzione ponti termici. E sai cosa provocano pareti esili: asma, riniti, difficoltà di concentrazione, mal di testa. E tutto questo cosa ti provocherà? Ansia, stress, e tanto altro. Insomma, aspetti da non trascurare e che incidono sul tuo stato psicologico, non trovi?
Altro elemento da considerare per un buon rapporto con l’ambiente che ti circonda quotidianamente è la ventilazione meccanica, una tecnologia di ultima generazione che permette un ricambio continuo di aria, filtrando le polveri ultrasottili e le nanopolveri, espellendo l’aria viziata e immettendo aria esterna purificata e climatizzata, rendendo quella presente più salubre per te che trascorri molto tempo in casa. Il sistema che fa? Abbatte il carico dell’aria esterna di rinnovo e fornisce ulteriore potenza per il mantenimento delle condizioni interne, ostacolando la formazione di condense e i sintomi più comuni che una bassa qualità dell’aria possono far emergere.
Ma non ho finito. La deumidificazione è anche importante. Il tasso di umidità è un elemento importante per la tua salute. L’umidità in eccesso può essere generata dalla condensa, dalle infiltrazioni, dai muri umidi o dalla presenza della muffa. Tutto questo può causarti infezioni respiratorie molto gravi. A parere dell’OMS, umidità e muffa possono provocare gravi problemi soprattutto ai bambini e agli adolescenti che vivono in certe abitazioni malsane.
Certo: perché lo stato ambientale della tua casa influisce direttamente sulla tua e, naturalmente, su quella dei tuoi cari. Le malattie respiratorie sono quasi sempre la conseguenza indesiderata di un eccesso di umidità in casa. In un ambiente sano, inoltre, non saranno presenti acari. La deumidificazione è in grado perciò di abbassare l’umidità superflua dell’aria interna, prelevandola dall’ambiente interno e miscelandola con aria esterna, ricca di ossigeno.
E ancora. Riscaldamento completamente automatico, comfort ottimale in tutta la casa e risparmio in bolletta: tre obiettivi desiderati da tutti, ma possibili da combinare? Assolutamente sì!
È necessario far lavorare l’impianto di riscaldamento in maniera intelligente, in modo da fornire solamente l’energia necessaria per bilanciare le dispersioni termiche, andando a regolare il livello di comfort in base alle tue esigenze, con una giusta termoregolazione climatica. La regolazione della temperatura con pompa di calore forse è qualcosa che non hai mai sentito nominare prima d’ora, vero? Te la spiego subito.
E’ il sistema per la regolazione della temperatura il quale è unico e si compone di una pompa che trasferisce il calore dall’aria esterna all’acqua dell’impianto per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria attraverso un cronotermostato a logica programmabile. In parole più povere, è un’alternativa ecologica al riscaldamento tradizionale, grazie alle fonti energetiche rinnovabili e gratuite, che estrae il calore già presente in natura per trasferirlo dentro l’abitazione. Questo sistema riduce i consumi di energia e consente risparmio. Inoltre, la potenza espressa dall’impianto si può adattare alle diverse condizioni esterne.

Adesso, arriva il piatto forte. Leggi bene e non ti distrarre!
La domotica è una vera manna dal cielo in questi tempi convulsi e stressanti dove la ricerca del benessere psicologico, e anche fisico, è l’esigenza prioritaria all’interno delle case. Impossibile non utilizzarla per raggiungere un rapporto più armonico con l’ambiente domestico. Sai cos’è? E’ insieme di tecnologie che consentono l’integrazione “intelligente” degli impianti. Essa permette la gestione coordinata di tutti i dispositivi attraverso un punto di programmazione, permettendo così l’integrazione e il coordinamento di diverse funzioni come illuminazione, elettrodomestici, irrigazioni, riscaldamento, allarme, ecc. Tramite questo sistema, infatti, attiverai e gestirai (anche a distanza) l’automazione degli impianti di un appartamento. Questo sistema ti consentirà un notevole incremento delle prestazioni, ottimizzando così i consumi. L’automazione offerta dalla domotica permette di garantire livelli di sicurezza sempre più alti, sia contro eventi pericolosi che contro intrusioni. Sarà possibile anche rilevare fughe di gas, allagamenti, principi di incendio, guasti elettrici. Attraverso pochi dispositivi è possibile gestire quindi quei parametri come la qualità dell’aria, il clima, le luci che incidono sensibilmente sulla vita dell’uomo, sia fisica che psicologica. Sì, perché gli impianti domotici rendono una casa accogliente e più confortevole.
Anche la pitturazione delle pareti avrà un ruolo essenziale nel contribuire a farti stare meglio. Io utilizzo quella minerale bio, una forma di pittura, non chimica, a basso impatto ambientale, atossica, anallergica, ignifuga, e ha una tenuta cromatica superiore, garantita per almeno 20 anni. Inoltre, è inodore ed è priva di sostanze volatili nocive e irritanti. Essa favorisce la naturale traspirazione del materiale trattato e preserva i tuoi polmoni, prevenendo muffe e batteri sulle superfici delle pareti.
E allora? Ti sei fatto un’idea? Tutti questi elementi innovativi dal punto di vista tecnologico, presenti in una casa concepita con certi criteri, preserveranno la tua salute fisica, mantenendo sempre forte quella psicologica, che dipende sempre dalla prima.
Infine, tutti questi accorgimenti che ti ho elencato, sono ben armonizzati dal brevetto “BeS”, un sistema collaudato per progettare, implementare e mantenere nel tempo qualità ed eccellenza nel campo dell’edilizia. Nel dettaglio, misura e certifica il livello di qualità degli spazi interni di un’abitazione e pone al centro dell’attenzione la tutela delle condizioni di salute e il benessere, con l’obiettivo di fidelizzare clienti esigenti come te, comprendendo i tuoi bisogni, progettando e fornendo prodotti e servizi su misura. Devi sapere che questa certificazione è frutto di anni di studi e di ricerche a cui hanno aderito tecnici specializzati, ingegneri, interior designer e architetti, e punta i riflettori sul tuo benessere mentale in relazione alla sostenibilità ambientale, alla tutela del paesaggio e all’utilizzo di risorse rinnovabili per la produzione di energia e per la costruzione di alloggi, sempre in linea con questo obiettivo che sta a cuore a te e a tante altre persone.

SCOPRI BES

Se stai cercando una casa sicura per te e per la tua famiglia, noi di Edil Pepe siamo l’azienda che fa al caso tuo!
Non amo molto esaltarmi. Non ti dirò che la mia azienda è la migliore in assoluto
Ma so per certo che L’approccio ha il pregio dell’unicità
Ecco alcune cose che differenziano Edil Pepe dalle altre aziende nella cura dell’ambiente domestico:
Ci formiamo e ci aggiorniamo costantemente sulle novità di settore in tutti gli ambiti:
tecniche costruttive, nuove normative, impiantistica, macchinari e attrezzature, materiali di ultima generazione, innovazioni, risparmio energetico.
E la cosa più importante è che tutto ciò che impariamo lo mettiamo costantemente in pratica per offrirti un servizio impeccabile.
Questo per te significa avere a disposizione professionisti dalle grandi competenze e al passo coi tempi.

CONCLUSIONI
Il nostro scopo è creare case sicure che tutelano la tua salute e soprattutto rendere il cliente consapevole dei rischi che corre se acquista una casa solamente in base al prezzo senza valutare il benessere; il nostro obiettivo quindi è renderti più sereno e soddisfatto in fase di acquisto, e soprattutto aiutarti a costruire la casa che hai sempre desiderato, dove tu possa vivere meglio e più a lungo, enfatizzando sensazioni di benessere grazie alla funzionalità, al comfort degli spazi, e ai materiali selezionati.
La nostra missione è quella di creare case sicure e fare in modo che ogni impresa edile, non solo la nostra, adotti un modus operandi rispettoso dell’ambiente e delle esigenze della clientela.

Ecco perché abbiamo creato il brevetto “BeS” (Benessere e Salute) che realizza spazi di qualità grazie: (https://www.metodopepe.it/bes/)
– al P55, che permette bassa dispersione di calore, basso consumo energetico, risparmio su bollette, alta durabilità nel tempo, alto isolamento acustico;
– al tufo locale con connotati tipicamente naturali e quindi non dannosi;
– alla ventilazione meccanica che permette un ricambio continuo di aria, filtrando le polveri ultrasottili e le nano polveri;
– alla deumidificazione, in grado di abbassare l’umidità superflua dell’aria interna, prelevandola dall’ambiente interno e miscelandola con aria esterna, ricca di ossigeno.
– alla regolazione della temperatura con pompa di calore per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, riducendo i consumi di energia e consentendo più benessere e comfort.
– alla domotica che gestisce tutti gli impianti attraverso un punto di programmazione, che permette così l’integrazione e il coordinamento di diverse funzioni;
– alla pittura minerale bio, una forma di pittura, non chimica, a basso impatto ambientale, che favorisce la naturale traspirazione del materiale trattato, preservando così la tua salute

FISSA UNA CONSULENZA

CategoryConsulenza

© 2019 Antonio Pepe

logo-footer